La fine di Riina, l’inizio della destra e Carl Gustav Jung

Rileggere le geniali intuizioni di Carl Gustav Jung – in un saggio di rara bellezza dedicato all’archetipo della madre – intorno al modo in cui l’amore possa essere gusto e senso estetico, virtù riconosciute alle donne insieme con quelle pedagogiche “rese perfette dalla capacità femminile d’immedesimazione” è, nello stesso tempo, bisogno e memoria. E impressiona ancora, … Leggi tutta l’opinione

Si salvi chi può

Si salvi chi può dalle telecamere, dagli archivi dei nostri dati, dei telefoni intelligenti che ci seguono ovunque. Dai nuovi strumenti per controllare le masse che lo studioso Byung-Chul Han immagina al servizio della psicopolitica, quella forma del potere in grado di anticipare le emozioni, i desideri, le scelte dei singoli, in uno scenario di trasparenza totale, … Leggi tutta l’opinione

L’accoglienza è sempre difficile

L’accoglienza è sempre difficile se non trova radicamento in un sentimento profondo e condiviso. Spesso, soprattutto quando la classe politica non è sufficientemente matura per affrontare il problema, essa diventa occasione di propaganda per chi la esalta ma, anche, per chi la critica. Talvolta in modo aggressivo. Nel profondo della sua cultura, Palermo è una … Leggi tutta l’opinione

Tutte le nostre insicurezze e frustrazioni

Esce dal mondiale una squadra lenta e improvvisata, alla quale sono sembrati mancare ritmo e organizzazione, come racconta un quotidiano milanese. E un briciolo di fortuna, che, di solito, premia chi se la merita. Nelle sconfitte della nazionale di calcio si riflettono tutte le nostre insicurezze e frustrazioni. E questa sconfitta è molto dolorosa, perchè … Leggi tutta l’opinione

Il rovescio della molestia

Può capitare che un gesto di cortesia, come aprire una porta oppure, soltanto, sorridere, venga interpretato come l’ indizio di un’ imposizione, il segno di un nuovo potere, quasi il rovescio della molestia. Capita, a volte, di assistere a una reazione femminile stizzita, quasi che fosse, in fondo, il rovescio della barbarie che sembra emergere dalla denuncia di … Leggi tutta l’opinione

Ritorno al futuro

In quanto antica, la civiltà siciliana è una civiltà parassitaria, ma nobilitata dall’Europa. Ancorchè in stato di formale soggezione, il siciliano segretamente domina, e il dominio non si trova negli eccessi. Né il dominio, che comincia col dominio di sé, dipende dagli uomini, ma da qualche spirito che alberga nell’isola da tempo immemore. Oggi sconcerta che … Leggi tutta l’opinione