Il Papa, la Cina e l’illusione del cardinale

Stupisce che un cardinale parli di reati. Ci si aspetta dalla Chiesa che guardi l’uomo con tutte le sue storture, le sue debolezze. La bellezza della liberazione dal male è che prescinde da codici e leggi, è nel mistero della fede. Per questo la globalizzazione dei valori, tramontata quella dei consumi, deve mettere al centro … Leggi tutta l’opinione

Paradossi della lettura

Il valore simbolico della pagina scritta è esasperato, la forza del libro è nell’interesse che accende, il desiderio di leggere è, nella sua forma autentica, assimilabile alla pulsione carnale, tanto che i libri si divorano. Non conta averli in casa, ereditarli dai propri ascendenti. Chi ama la lettura frequenta le biblioteche pubbliche, va a trovare … Leggi tutta l’opinione

La voce debole dell’élite, quella forte del Papa e la politica assente

In televisione e sui giornali, ma non (ancora) sui nuovi media, seguitano a  dire la loro direttori di grandi giornali e alti funzionari di istituzioni finanziarie. Non più, per ragioni chiarite da La Repubblica è sulle spalle del Presidente, la potente casta dei giudici, che è stata colpita da una gravissima crisi di credibilità e … Leggi tutta l’opinione