Leggere insegna a non odiare

Pare che qualcuno abbia proposto di abbassare l’età del voto degli italiani a 16 anni. Oggi, mentre gli strumenti per la formazione dell’opinione pubblica alla quale si collega la ricerca del consenso sono ancora informi, sarebbe come mettere alla guida di una Ferrari un neopatentato. Persino i ragazzini intervistati fuori dai licei hanno commentato che, … Leggi tutta l’opinione